Poesie di Valeria Bellagamba

E una mattina
i gesti si compiono da sé
diretti e consapevoli,
precedono la mente.

Le mani sicure
si muovono veloci,
riordinando i giorni
uno dopo l’altro.

(2007, dall’antologia “Giovani Poeti Leggono… Carlo Antognini”, Pequod, 2008)

Poesie inedite

Il Tritacarne

Gettàti nelle fauci d’acciaio
d’un tritacarne mostruoso
uomini affamati allo sbaraglio
in lavori più grandi di loro.

Trita il tritacarne
macinando mani, occhi e bocca
stritola parole appena nate
raggrumate nello stomaco.

Il tempo dei pensieri è sparito
s’affaticano le spiegazioni.
Il nulla come spada alla gola,
e dignità in poltiglia.

(2009)

——————————–

Sfiancati
in un abbraccio stretto
ripetuto senza ritmo di parole.

L’abitudine, sai, fa male
prosciuga pensieri
non ancora nati

(2009)

Notte al porto

Dormono le navi
in rada nella notte.

Lunghe si distendono
le banchine scure.

Cigolii, fischi e rollii
aspettano il sole.

Un marinaio volteggia nel vino
danza nei suoi singhiozzi
abbraccia le stelle e il cielo.

(2011)

Valeria Bellagamba, nata a Senigallia (AN), animatrice culturale e poetessa, ha partecipato nel 2007/2008 al laboratorio di poesia “Giovani Poeti Leggono… Carlo Antognini” diretto da Fabio Maria Serpilli, organizzato dal Comune di Chiaravalle (AN) e con il patrocinio della Provincia di Ancona.

This entry was posted in Autori Poesia, Giardino d'Inverno and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.