La poesia di Umberto Piersanti recensita da Carlo Franza

Umberto Piersanti

Questo è pertanto il libro della maturità di Piersanti, con i temi che argomentano tutto tra un fuori e un dentro, tra la natura e l’intimità domestica, il figlio Iacopo (“Jacopo sulla pista / cammina piano, / poi corre, si ferma, / barcolla un poco, / segue la brioche / che hai nella mano, è il suo vessillo unico e imperioso, / più del suo pianto / è il riso che t’inquieta, / stridulo e assurdo / nessuno lo decifra”), il tempo che scivola inesorabilmente, il peso della vita e il futuro spalancato sull’orizzonte (“Al tempo che m’incalza / e che m’assedia / s’oppongono tenaci le parole”).

Sono le belle parole che Carlo Franza dedica alla poesia di Umberto Piersanti e al suo ultimo libro “Nel folto dei sentieri” (Marcos y Marcos) nella recensione “Il poeta Umberto Piersanti con ‘Nel folto dei sentieri’ racconta in versi natura ed esistenza. Una delle voci più autentiche della poesia italiana”.

La recensione è stata pubblicata da Franza sul suo blog su IlGiornale.it a questa pagina.

This entry was posted in News and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *